Accade spesso di leggere articoli e post sui principali social riguardanti strani segni individuati accanto ai citofoni o alle serrature delle abitazioni, soprattutto prima delle tanto attese ferie estive. Quelli che vengono definiti i “simboli dei ladri” pare siano un vero e proprio alfabeto per i furti, una sorta di codice che descrive tutti i punti deboli di una casa

Cerchi, mezzelune, X, incisioni particolari, molto simili ad un vero e proprio linguaggio. Una segnaletica che pare venga utilizzata dai ladri indicando le principali caratteristiche dell’appartamento o degli inquilini.

Si moltiplicano così le segnalazioni in tutta Italia, spinte anche dal crescente numero di reati connessi a tale simbologia. Motivo in più per prestare attenzione e, nel caso, contattare le Forze dell’Ordine.

Cosa significano

Si tratta di segni diversi per ogni caratteristica rilevante di un’abitazione, utili a indicare se valga o meno la pena di tentare il colpo, se esistono particolari difficoltà oppure “agevolazioni” per farlo.

Possono indicare per esempio se la casa è dotata di impianto di allarme, se è spesso disabitata, se si ritiene se ne possa ricavare un ricco bottino, se il momento migliore per “intervenire” è il mattino o il pomeriggio.

Negli anni, sono state realizzate vere e proprie legende con il compito di illustrare alle persone il significato di ognuno di essi. Una delle ultime segnalazioni è il triangolo, che sembra indichi le abitazioni dove ci sono le donne che vivono da sole.

 

Le origini

Leggenda  metropolitana o meno, pare che questo “alfabeto” trovi origine in un volantino risalente agli anni ’80. Da questo modello sono poi nate numerose rielaborazioni, con modifiche e aggiunte. Queste versioni trovano tutte origine nel cosiddetto linguaggio dei segni degli “hobo”. Con il termine “Hobo” gli americani definiscono le persone che non hanno fissa dimora e che sono solite muoversi da una nazione all’altra. Inizialmente, questo linguaggio serviva a tali individui per evidenziare situazioni utili alla loro sopravvivenza: famiglia generosa, casa disabitata, consigli che per loro potevano significare sopravvivenza.

È molto probabile che l’innocuo utilizzo iniziale sia variato negli anni, venendo per comodità adottato anche da ladri e malfattori.

 

 

ATTENZIONE: Su alcuni portali di ricerca lavoro sono state pubblicate proposte per l'assunzione di personale nelle quali è stato indicato indebitamente il nome della nostra società. Nelle inserzioni si invitano gli interessati ad inoltrare curriculum vitae e ulteriori documenti personali. Siamo del tutto estranei a questi messaggi.
Vi ricordiamo che l'unico canale utilizzabile per la presentazione delle candidature all’istituto di vigilanza "La Lince della Gi.Vi srl" è il nostro sito web (https://vigilanzalalince.it/) nella sezione
"LAVORA CON NOI"
+